Il bergamotto

Il bergamotto

- in Alimentazione
24
0

Proprietà e benefici del tesoro di Calabria

Il Bergamotto o Citrus bergamia, appartenente alla famiglia delle Rutaceae, è un agrume dalla buccia di colore giallo derivato forse dal limone o dall’arancio amaro su questi i botanici sono ancora incerti. L’albero fa parte dei sempreverdi ed è altro fra i 3/4 metri con fiori bianchi e molto profumati, dalle foglie lucide e carnose.
È coltivato in Calabria, prevalentemente nella fascia costiera con una coltivazione intensiva sul litorale di Reggio Calabria e sempre in Calabria ne fu documentata, nell’ottocento, la prima estrazione dell’olio essenziale.
Oltre che in campo cosmetico e per la produzione di té e tisane, il bergamotto si usa anche per la preparazione del famoso olio essenziale, che tiene lontani problemi di pelle e malattie cardiovascolari. Scopriamolo meglio.
Il bergamotto è di stagione come frutto fresco a partire dal mese di ottobre-novembre fino a marzo.

Proprietà e benefici del bergamotto

Il bergamotto è un frutto ricco di vitamine A, C e vitamine del gruppo B, olio essenziale, terpeni ed è una fonte importante di flavonoidi, sostanze antiossidanti che aiutano l’organismo a rimanere in salute.
Proprio grazie alla sua composizione è ricco di benefici e trova diversi impieghi sotto forma di olio essenziale:

  • stati ansiosi e come antidepressivo: l’olio concilia il sonno, combattendo l’insonnia ed elimina blocchi emotivi o psicologici, riportando serenità: bastano poche gocce nell’apposito diffusore o nella vaschetta dell’acqua dei termosifoni. Si può usare benissimo anche come deodorante naturale o profumatore per l’ambiente;
  • effetto balsamico per le vie respiratorie poiché ha effetto antisettico e antibatterico. Si impiega insieme al bicarbonato per fare i suffumigi, dona così sollievo a naso e gola oltre a disinfettare ed eliminare virus e batteri;
  • ottimo contro l’alitosi per fare i gargarismi;
  • antimicotico utilizzato sulle unghie o per lavande vaginali naturali per combattere candida, leucorrea e cistite;
  • antisettico come tutti gli olii essenziali se applicato sulla pelle, previa diluizione, svolge una potente azione antibatterica e disinfettante, in caso di ascessi e acne;
  • cicatrizzante e ottimo per la pelle impura;
  • riattiva la circolazione per le sue virtù riscaldanti, ottimo quindi come anticellulite per un massaggio, o poche aggiunte all’acqua della vasca e tamponato con una spugna sulla pelle;
  • antiforfora e anticaduta, bastano poche gocce aggiunte allo shampoo;
  • coliche, infezioni e parassitosi intestinali oltre che nelle digestioni difficili;
  • riduce il colesterolo.

Proprietà e benefici del bergamotto sono stati messi in evidenza anche da studi condotti dai ricercatori dell’Università di Tor Vergata.
L’olio essenziale di bergamotto, ricavato essenzialmente dalla buccia, come abbiamo visto è utilizzato particolarmente per uso esterno e nel settore cosmetico per creme e profumi, anche se non mancano gli usi culinari.

Uso culinario

Il bergamotto non ha un gusto molto gradevole quindi viene consumato poco come frutto fresco, ma più spesso come spremuto con altri frutti e con aggiunta di dolcificante, o ancora di confetture. Non mancano poi i canditi di bergamotto utilizzati nei dolci, granite e gelati.
Utilizzato altresì a fettine in aggiunta a infusi e tè al posto del limone o ancora per la creazione del liquore al bergamotto.

Ricetta ghiacciolo al bergamotto

Date le sue proprietà rinfrescanti e dissetanti, il bergamotto è ottimo anche per preparare un ghiacciolo fatto in casa nelle torride giornate estive, vediamo come fare.
Gli ingredienti sono:

  • 200 g di succo di bergamotto,
  • 240 g di zucchero,
  • 600 g di acqua,
  • stampini per ghiaccioli.

Sciogliere lo zucchero nel succo del bergamotto, aggiungere l’acqua e mescolare bene, versare poi il liquido ottenuto negli stampini dei ghiaccioli e congelare per qualche ora. Se non si hanno a disposizione stampini per i ghiaccioli è possibile congelare tutto il liquido in una vaschetta e poi tritarlo con il trita ghiaccio o un frullatore e servire così un’ottima granita.

Consigli pratici d’impiego

Semicupio preparate l’acqua fino a coprire tutto il bacino. Aggiungere 8 gocce di essenza di bergamotto nella vasca da bagno quando questa avrà coperto tutto il bacino. Rimanere immersi per almeno un quarto d’ora. Ripetere ogni giorno, anche due volte al giorno in caso di irritazioni urogenitali.
Gargarismi: in un bicchiere di acqua tiepida aggiungere 5 gocce di bergamotto procedere poi agli sciacqui e ai gargarismi per 2 volte al giorno contro alitosi, ascessi e infezioni della bocca.
Aromaterapia: inserire 1 o 2 gocce in un diffusore per ambiente o umidificatore di aria o quelli per i termosifoni.

Nährwerttabelle unter die Lupe genommen

Controindicazioni

Il bergamotto è fotosensibilizzante pertanto non va utilizzato prima di esporsi al sole per evitare macchie solari e bruciature.
Sconsigliato in gravidanza e allattamento l’uso del suo olio essenziale.

Curiosità sull’origine del Bergamotto

Una leggenda racconta che il moro di Spagna vendette un ramo di bergamotto, per diciotto scudi, ai signori Valentino di Reggio (in Calabria). Furono poi i nobili signori ad innestare il bergamotto su un arancio amaro di un loro possedimento ed è così che il bergamotto è divenuto ora una coltivazione calabrese.
Altre leggende lo vedono originario delle isole Canarie, da cui sarebbe stato importato per opera di Cristoforo Colombo, altre fonti propendono per Cina, Grecia, o dalla città di Berga in Spagna.
In merito invece allo sviluppo della produzione del profumo si deve a Gian Maria Farina, emigrante italiano, che nel 1704 avviò in nella città di Colonia, la produzione dell’”Acqua di Colonia”.
Qualunque sia la sua storia o l’etimologia del suo nome, l’olio essenziale di bergamotto, si usa fin dai tempi più antichi nella medicina popolare, per la cura di febbre, inclusa la malaria, e per i parassiti intestinali.

Dove acquistare il bergamotto

L’olio essenziale di bergamotto si trova in erboristeria e in farmacia, il frutto fresco è di più difficile reperibilità se non nelle fiere o in negozi dove vendono prodotti tipici calabresi.
Fare attenzione durante l’acquisto che sia olio essenziale di bergamotto puro e non diluito e soprattutto che sia essenza naturale al 100% per uso anche interno.

You may also like

Come leggere in modo corretto le etichette

Come leggere in modo corretto le etichette degli