Dieta senza glutine: pro e contro per chi non è celiaco

Dieta senza glutine: pro e contro per chi non è celiaco

Oggi in molti sono affetti da celiachia e i numeri sembrano salire sempre di più anno dopo anno, questo spinge spesso le persone ad aver paura di poterlo diventare e quindi ad eliminare il glutine senza motivo o ancora se in famiglia vi è un soggetto affetto anche gli altri spesso e volentieri si voltano a una dieta senza glutine. Ma mangiare senza glutine per chi non è celiaco è davvero salutare?

Scopriamo i pro e i contro di mangiare senza glutine anche se non si è celiaci.

Dieta senza glutine i vantaggi

Mangiare cibi senza glutine sembra, purtroppo, essere diventato una moda. Chi non è affetto da celiachia e non soffre di gluten sensitive tende a preferire lo stesso cibi senza glutine perché afferma di osservare un generale miglioramento nelle sue condizioni di salute come ad esempio:

  • gonfiore addominale si riduce
  • flatulenze scompaiono
  • nausee in fase di digestione non si avvertono più
  • coliti e diarree qualche ora dopo i pasti non si presentano più

Tutti ottimi motivi per evitare il glutine. Oltre a questo una recente ricerca ha dimostrato anche come una dieta priva di glutine aiuti le persone affette da dolore cronico al nervo a ridurlo.

La ricerca è stata condotta da un team di ricercatori del Regno Unito conducendo uno studio su 60 soggetti anziani con età media 70 anni. Tutti erano soggetti affetti da danni ani nervi di mani, braccia e piedi, con dolore, intorpidimento e debolezza.

I soggetti sono stati monitorati e lo studio ha portato alla luce che l’89% delle persone che seguivano rigorosamente una dieta priva di glutine avevano più probabilità di soffrire meno di dolori rispetto a chi invece consumava alimenti che lo contengono.

Mangiare senza glutine inoltre porta a consumare alimenti più sani e aumentare il consumo di legumi, pesce, frutta e verdura evitando così junk food e tonnellate di prodotti farinacei da panetteria.

I vantaggi in effetti nel seguire una dieta priva di glutine sono davvero invitanti, ma vanno valutati anche i contro, che vi segnaliamo a seguire.

Dieta senza glutine i contro

Abbiamo portato all’attenzione i vantaggi del consumo di cibi privi di glutine ma cibarsi così senza essere affetti da disturbo celiaco e senza essere seguiti da un nutrizionista può anche avere dei risvolti non graditi per la nostra salute come:

  • aumentare il rischio di patologie cardiovascolari,
  • rischio di obesità,
  • sviluppare insulino resistenza.

Inoltre ci si sottrae senza pensarci a nutrienti nobili indispensabili per il nostro organismo se la dieta non è assolutamente bilanciata anche in funzione del consumo calorico personale.

Il rischio obesità ad esempio è dovuto al fatto che si tende a consumare cibi gluten free ma confezionati, quindi ricchi di zucchero, grassi e conservanti, invece di prepararseli a casa.

Inoltre si sostituisce la pasta con glutine con del semplice riso bianco, diffuso per essere senza glutine e facile da preparare ma ricco di calorie e con indice glicemico più alto della pasta.

Una ricerca, inoltre, condotta dall’Instituto de Investigación Sanitaria La Fe ha sottoposto a confronto e controllo alimenti per celiaci e alimenti con presenza di glutine. I cibi sono stati 654 gluten free e 655 con glutine fra 14 categorie diverse di alimenti.

Lo studio ha dimostrato come ad esempio il pane ha una concentrazione di grassi doppia rispetto a quello tradizionale, lo stesso vale per i biscotti e pasta che contengono anche meno proteine. Questa mancanza e l’eccesso di grassi può portare a problemi di carenze nutrizionali e aumento di peso.

Infine un ultimo svantaggio di una dieta senza glutine senza essere celiaci è quello che è piuttosto costosa, ad esempio dolci, pane e pizza costano di più al kg. Senza patologia accertata non vi sono rimborsi e agevolazioni sui prodotti gluten free venduti nei negozi specializzati.

Forse questi svantaggi con un buon bilanciamento alimentari possono venire soppressi, pertanto evitate il fai da te e se volete eliminare il glutine senza essere celiaci rivolgetevi ad uno specialista.

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

You may also like

Muffe alimentari: quali sono e i rischi per la salute

Chi non hai mai visto cibi con la