Cibo per la mente e per il corpo

Cibo per la mente e per il corpo

Di Rebellato Fisiomedical Center

L’alimentazione è l’essenza della nostra vita. Non è da considerarsi solo come il cibo solido che si mangia ma anche come frequenza del cibo stesso. L’uomo si muove infatti all’interno di un sistema di frequenze, per cui quando mangiamo un cibo dobbiamo considerare quanto sia vivo. Più una sostanza è vitale, più emette una frequenza che ci farà bene su due piani: quello fisico e quello frequenziale/psicologico.

In questo quadro si situa un organo fondamentale, l’intestino. L’intestino è il punto da cui parte la costruzione di tutto il nostro sistema nervoso centrale. Recenti studi hanno provato che le connessioni a livello intestinale e le conseguenti percezioni sono più raffinate di quelle cerebrali. L’intestino, dunque, sente le frequenze, mentre il cervello intercetta la voce in maniera comprensibile. La percezione tra quello che ci succede e quello che capiamo ha quindi un lieve ritardo, quantificabile all’incirca in 6 secondi di differenza.

Il cibo ci dà delle informazioni precise e la differenza tra la percezione tra una persona e un’altra riguardo ad uno stesso cibo varia in base alla loro qualità digestiva. L’elemento fondamentale per far comunicare un cibo in maniera corretta con il nostro cervello è una efficace digestione, perché è lì che riceviamo sensazioni e percezioni. Per ogni persona c’è un tipo di alimentazione corretta che corrisponde ad un tipo di sensazione. All’interno di questo argomento si inserisce la disbiosi, uno squilibrio microbico sulla superficie o all’interno del corpo. Essa provoca delle reazioni completamente differenti da quello che ci aspettiamo e ci impedisce di essere performanti e attivi nella vita di tutti i giorni.

A livello neurobiologico, la via dell’appetibilità per quanto riguarda l’alimentazione e il desiderio è la stessa. Il desiderio modula sia l’una che l’altra. Entrambe sono regolate dalla dopamina e da tantissime emozioni che ci fanno cercare sia il cibo che il partner. La ricetta di questi due aspetti è quindi mossa dallo stesso motivo: la ricerca di un equilibrio maggiore.

Quando parliamo di disbiosi bisogna tenere presente un fattore: la dopamina, la serotonina e tutti gli ormoni coinvolti negli aspetti sessuali sono tutti prodotti a livello intestinale. La qualità intestinale condiziona perciò tantissimo la produzione ormonale. Va da sé che le alterazioni della flora batterica intestinale sono sempre coinvolte in tutti i problemi fisici collegati all’alimentazione: stanchezza, appesantimento, sovrappeso, difficoltà nelle performance fisiche. Senza una corretta digestione avremo sicuramente degli squilibri ormonali che si ripercuoteranno sull’armonia psicologica.

Per questo noi della Rebellato Fisiomedical Center cerchiamo di fare un lavoro sinergico. In quest’ambito si inserisce un nuovo servizio che si è aggiunto di recente nel nostro centro: l’idrocolonterapia, una pratica che permette il lavaggio di un tratto di intestino, quello che si estende dall’ampolla rettale al cieco, che molto spesso è sintomo di disarmonie psicologiche che affrontiamo con il nostro lavoro di team. Essa è il perfetto esempio di come nel nostro ambulatorio la cura per i problemi fisici venga affiancata anche ad un’analisi psicologica finalizzata a migliorare il benessere generale della persona.

Il tema dell’alimentazione collegata al benessere di coppia è stato il punto da cui ci siamo mossi nell’ultima serata organizzata dal Rebellato Fisiomedical Center il 22 maggio scorso all’Hotel Fior di Castelfranco Veneto, “Psiche e cibo. La medicina di sesso e amore”. All’interno della serata abbiamo poi toccato moltissimi argomenti, come i 4 sistemi di attaccamento affettivo, la detossificazione, l’ansia, l’ottimismo e il pessimismo, l’utilizzo dei farmaci e molto altro. Una cosa molto piacevole di cui ci siamo resi conto in questa conferenza, come in parte anche nella precedente serata del 13 marzo, è la vorace voglia del pubblico di porci domande. Certo, inizialmente è servito stimolare un po’ gli avventori e trovare un modo che permettesse a tutti di porre le proprie domande senza imbarazzi (non tutti vogliono alzarsi in piedi ed esprimere i propri dubbi o esperienze ad alta voce in pubblico!). Proprio per questo abbiamo deciso di usare nell’ultima serata il vecchio metodo della carta e penna e…Siamo stati sommersi dalle domande!

Per motivi di tempo il 22 maggio non siamo riusciti a dare risposta a tutti i quesiti, ma abbiamo pensato di sfruttare questa occasione per organizzare una serata davvero speciale: un evento dedicato interamente a rispondere alle vostre domande! Si terrà il 25 settembre, sempre all’Hotel Fior di Castelfranco, e rappresenterà un’occasione unica per chiarire dubbi assillanti riguardo l’alimentazione e il benessere di coppia.

Come piccola anticipazione di chiusura, vogliamo lasciarvi con alcune delle domande che verranno affrontate nel corso di questo appuntamento: i traumi infantili possono avere comunque degli strascichi in età adulta che si ripercuotono a livello sessuale? Quale alimentazione è consigliata alla sera per migliorare la qualità del sonno? Ci sono cibi da evitare quando si è nervosi? Lo stomaco gonfio è sintomo di un conflitto?

Bene, se siete curiosi e volete entrare a far parte dell’universo del Rebellato Fisiomedical Center non vi resta che segnare l’appuntamento sul calendario e partecipare. Vi aspettiamo!

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

You may also like

Il Mondo è vero: 14–21 anni

Speciale Pedagogia Waldorf Di Massimo Nicastro Siamo arrivati