Intervista esclusiva a Diego Fusaro

Intervista esclusiva a Diego Fusaro

- in Medicina, Ultime Notizie
1444
0
Featured Video Play Icon

Da sempre chi dissente tende ad essere emarginato dai sostenitori del pensiero mainstream. Questo il tema di “Pensare altrimenti. Filosofia del dissenso“, l’ultimo libro di Diego Fusaro, docente presso lo IASSP di Milano ed editorialista de “La Stampa” e de “Il Fatto Quotidiano”.

Una prospettiva interessante quella di Fusaro, come anticipa nella copertina del suo ultimo libro:

L’ordine dominante non reprime, oggi, il dissenso. Ma opera affinché esso non si costituisca. Fa in modo che il pluralismo del villaggio globale si risolva in un monologo di massa. Perciò dissentire significa opporsi al consenso imperante, per ridare vita alla possibilità di pensare ed essere altrimenti.

Secondo Fusaro, tutto ruota intorno al concetto di Pensiero Unico che si potrebbe come la dottrina dominante che la società cerca continuamente di affermare. Per far sì che questo pensiero attecchisca, però, è essenziale che non vi sia concorrenza. Da questo nasce la repressione delle opinioni diverse che oggi è diventata prevenzione della diversità di pensiero: un notevole risparmio di risorse che – senza l’uso della forza – permette alla società di evitare l’insorgere di reazioni avverse al Pensiero Unico. Dalla famiglia, passando per la scuola fino alla medicina, l’autore applica questa logica in molti ambiti della vita quotidiana.

Come avviene tutto ciò? Ce lo ha spiegato direttamente Diego Fusaro in esclusiva ai microfoni di Salute Plus prima della conferenza tenutasi giovedì 13 settembre a Vittorio Veneto.

Un sentito ringraziamento va a SalusBellatrix per l’organizzazione dell’evento.

You may also like

Il corridore Davide Rebellin racconta la sua “cucina alternativa”. Un fai da te che lo rende vincente

Davide Rebellin classe 1971 è l’atleta, nel ciclismo,