Prebiotici e probiotici: cosa sono

Prebiotici e probiotici: cosa sono

- in Alimentazione, Salute e Benessere
104
0

Probiotici, prebiotici e simbiotici sono elementi essenziali per mantenere in salute la flora batterica intestinale e l’organismo.

Tuttavia, i primi sono batteri, i secondi sono fibre alimentari solubili e i terzi sono una sorta di mix di entrambi. Scopriamo nel dettaglio in cosa si differenziano.

Cosa sono i probiotici

I probiotici sono particolari batteri in grado di arrivare vivi e attivi fino all’intestino e di rafforzare l’ecosistema intestinale.

Nel concreto, dunque, questi microorganismi ripristinano l’equilibrio del microbiota intestinale e- a seconda della specificità- hanno principi di azione differenti. I più noti sono i lactobacilli e i bifidobatteri, ovvero probiotici presenti in alcuni yogurt e formaggio.

Cosa sono i prebiotici

I prebiotici sono fibre alimentari solubili non gelificanti che favoriscono ed incrementano la crescita di determinate specie batteriche intestinali. In altre parole: essi favoriscono la proliferazione e la crescita dei probiotici all’interno dell’intestino.

Queste sostanze sono presenti in molti cibi, ma al tempo stesso possono essere assunti anche tramite integratori alimentari.

Modalità di assunzione

I probiotici non sono tutti uguali e per questo è consigliato rivolgersi al proprio medico prima di assumerli. Inoltre, è bene verificare che sulla confezione del prodotto sia presente il ceppo di appartenenza, la quantità di probiotici vivi contenuta e le condizioni di conservazione.

Questi batteri devono essere assunti a stomaco vuoto, in un quantitativo quotidiano di almeno un miliardo di batteri al giorno e per almeno 3 settimane consecutive.

Per questo in commercio sono disponibili anche degli integratori alimentari specifici che permettono di incrementare l’assunzione di tali sostanze, rinforzando contestualmente anche il sistema immunitario.

You may also like

Tè matcha: proprietà benefiche

Il matcha è un particolare tipo di tè