Nanotecnologia e prevenzione nell’attività sportiva

Nanotecnologia e prevenzione nell’attività sportiva

- in Salute e Benessere, Ultime Notizie
567
0

Utilizzo della Nanotecnologia nella prevenzione delle lesioni muscolo scheletriche

DR. FRANCESCO LO RE
Preparatore atletico, chinesiologo, osteopata e Applicatore Taopatch®.

DR. GIULIANO ANGELONI
Odontoiatra e Applicatore Taopatch®.

Da più di 20 anni, pur lavorando in ambienti e città differenti (Roma e Catania), abbiamo professionalmente visitato e trattato atleti di medio, alto ed altissimo livello, di svariate discipline sportive e siamo giunti alle medesime conclusioni: spesso gli atleti sono costretti a convivere con differenti patologie croniche muscolo-scheletriche e legamentose che influenzano negativamente l’allenamento ed il rendimento della loro prestazione sportiva. 

Il dolore, fisiologico sistema di allarme, ci avvisa che qualcosa non va: spesso il sintomo si presenta quando, a causa dei disequilibri posturali l’atleta, sottoposto a costanti ed importanti carichi di lavoro per l’allenamento, genera una patologia da sovraccarico che, a seconda della soggettività strutturale, può interessare differenti tessuti del corpo come muscoli, articolazioni o legamenti.

La nostra esperienza nel mondo dello Sport ci insegna che chi svolge attività sportiva ad alto livello non può permettersi di rallentare o fermare l’allenamento in quanto metterebbe a rischio il suo obiettivo competitivo, e questo anche se convive con un dolore cronico.

Per tale ragione, ogni atleta si sottopone a costanti terapie fisioterapiche manuali e non, e a trattamenti osteopatici con l’obiettivo di cercare di tamponare e/o risolvere temporaneamente la patologia algica per continuare il proprio programma di allenamento.

Siamo consapevoli oramai che la migliore armonia posturale, che il corretto bilanciamento dei recettori primari (occhio, bocca, vestibolo, piede) e una buona integrità emozionale sono tutti indispensabili per determinare una buona funzione dell’apparato muscolo scheletrico, sia nel mondo sportivo che non, e siamo convinti che una buona fluidità ed armonia nei movimenti prevenga le patologie da sovraccarico e determini un risparmio di consumo energetico.

Purtroppo, una buona riprogrammazione posturale globale richiede del tempo che l’atleta non ha perché deve allenarsi.

Oggi finalmente, accanto alle normali metodiche osteopatiche e fisioterapiche sempre più performanti ed efficaci, è venuta in aiuto la Nanotecnologia Taopatch®, sia per medici ed operatori manuali ma soprattutto per gli atleti. Essa ci permette di inseguire un miglioramento neuro-muscolare-posturale in tempi più brevi e ci aiuta nel controllo dell’infiammazione dei tessuti causata del sovraccarico, che crea disfunzione algica sull’apparato muscolo scheletrico legamentoso.

In ambito Posturale la Nanotecnologia Taopatch® aiuta il professionista a controllare efficacemente il dolore dell’atleta, l’infiammazione o per tamponare provvisoriamente una disfunzione di un recettore primario. Inoltre, induce velocemente un nuovo equilibrio generale, permette un maggiore risparmio energetico, aiuta a risolvere contratture o trigger point di alcune parti delle catene muscolari, facilita il recupero post allenamento ma soprattutto ci permette di operare senza alterare o rallentare i normali programmi di lavoro ed allenamento che i preparatori atletici hanno confezionato per l’atleta.

Inoltre, la bellezza di questi dispositivi sta nel poterli utilizzare insieme a tutte le conosciute discipline fisioterapiche. Sono indossabili h24, ci permettono di aumentare le nostre capacità di fare prevenzione e terapie senza fermare l’atleta e sono capaci di dare in tempi più brevi risposte cliniche stabili ed efficaci, senza utilizzare farmaci.

You may also like

Oli essenziali per un caldo inverno

Buongiorno, dottoressa, andiamo incontro all’inverno e all’intimità delle