Insonnia: le soluzioni verdi

Insonnia: le soluzioni verdi

- in Salute e Benessere
28
0

Passiflora, olio essenziale di mandarino, tintura madre di escolzia… per combattere l’insonnia  alcune erbe sono molto efficaci e pressoché prive di controindicazioni.

I rimedi verdi per chi fatica a dormire sono efficaci, soprattutto quando la difficoltà ad addormentarsi è legata all’aumento delle temperature, al rumore, a eventuali difficoltà digestive e anche al cambiamento di abitudini.

Insonnia: cosa fare quando cambiano le abitudini

Una pianta indicata per curare l’insonnia transitoria, legata magari a cambi di abitudini o al cambio dell’orario in cui si va a dormire, è la passiflora.

Agisce rapidamente e, grazie a sostanze come i flavonoidi e la curarina, rilassa il sistema nervoso ed è molto utile quando la difficoltà a prendere sonno è accompagnata anche da problemi digestivi.

Un’indicazione di massima è quella di prendete 2 compresse subito dopo cena o al momento del bisogno. Tuttavia, è sempre opportuno richiedere anche un parere professionale prima dell’assunzione.

Se il rumore non dà tregua

Per sopportare meglio i rumori ci viene in soccorso l’aromaterapia. In camera da letto, ad esempio, può essere utile ricorrere a 3 gocce di olio essenziale di mandarino, messe direttamente sul cuscino, che favoriscono il rilassamento profondo anche a livello del sistema uditivo.

E non è tutto: due gocce di olio essenziale di genziana, aggiunte al detergente utilizzato per la doccia, riarmonizzano i centri nervosi, distendono il fisico, favoriscono il sonno e aiutano a sopportare il rumore.

 

 

You may also like

Prebiotici e probiotici: cosa sono

Probiotici, prebiotici e simbiotici sono elementi essenziali per