Noci: proprietà, benefici e controindicazioni

Noci: proprietà, benefici e controindicazioni

- in Alimentazione, Ultime Notizie
108
0

Le noci sono frutti ovali ricoperti da un guscio verde chiamato mallo, che si secca e annerisce quando è terminata la maturazione della noce stessa e la lascia cadere. Le noci una volta cadute necessitano di un’adeguata asciugatura poiché all’interno del mallo è presente molta umidità. Dentro il guscio troviamo i gherigli di noce, che sono la parte commestibile. In commercio vi sono diversi tipi di noci fra le più diffuse vi sono le noci:

  • di Sorrento col gheriglio molto chiaro che si stacca facilmente dal guscio;
  • Californiane dal guscio più grande;
  • del Brasile ricche in Selenio;
  • Pecan con il più alto contenuto di grassi e di calorie;
  • di Macadamia dal sapore più delicato e dolce.

In generale sono comunque tutte ricche di nutrienti essenziali che le rendono un ottimo alimento per combattere e prevenire diverse patologie. Vediamo in dettaglio tutte le proprietà delle noci.

Proprietà nutrizionali

100 grammi di noci apportano circa 650 calorie, sono quindi un frutto molto calorico e quindi energetico.

Costituite per la maggior parte da grassi insaturi benefici per la salute e da proteine, non mancano le fibre.

Le vitamine più abbondanti contenute sono quelle del gruppo B in particolare la B1 e la B6, vi è poi la vitamina E e l’acido folico. Tra i minerali troviamo soprattutto Calcio, Ferro, Magnesio ma anche Zinco, Fosforo e Potassio. Le noci sono inoltre ricche di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi.

Vediamo i benefici per la salute grazie al loro contenuto.

Benefici per la salute

Le noci grazie alla loro ricchezza in vitamine, Sali minerali, grassi e acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi apportano diversi benefici per il nostro organismo se consumate regolarmente fra cui i più importanti sono:

  • Regolazione delle funzioni intestinali grazi alla buona quantità di fibre che permette di combattere la stipsi.
  • Contrastano l’ipertensione arteriosa Questa proprietà delle noci si deve agli acidi grassi polinsaturi, in particolare all’acido alfa-linoleico, all’arginina che potenzia l’elasticità dei vasi sanguigni e al magnesio, che regolarizza i valori pressori.
  • Riducono il colesterolo evitando la formazione delle placche aterosclerotiche, prevenendo quindi l’aterosclerosi.
  • Prevengono i picchi glicemici per la presenza di molecole capaci di stabilizzare la glicemia.
  • Migliorano l’umore grazie alla presenza degli Omega 3, magnesio e triptofano. Questo beneficio è stato dimostrato anche da uno studio condotto dalla “University of New Mexico“, che afferma anche che ne gioverebbero maggiormente ai soggetti giovani di sesso maschile. Secondo gli studiosi quest’effetto sarebbe ascrivibile anche alla vitamina E e alla melatonina. 
  • Aumentano le prestazioni fisiche e danno energia grazie al loro apporto calorico, ma anche grazie alla presenza di proteine, magnesio e arginina, che rendono le noci ideali per recuperare le energie in periodi particolarmente impegnativi e per chi pratica sport.
  • Proprietà antitumorali nei confronti della prostata del tumore al seno grazie alla presenza di Omega 3 e antiossidanti.

Come consumare le noci

Le noci sono un fratto che si consuma maggiormente tale e quale e per beneficiare dei suoi effetti positivi ne bastano 6-7 al giorno, meglio se a colazione oppure come spuntino insieme a dello yogurt o a del tè.

Un’altra modalità di consumo è quella di utilizzare per creare dei dolci o una salsa di noci salata per condire pasta o insaporire gli arrosti.

E’ poi possibile realizzare anche una bevanda di noci preparandola a casa, è piuttosto semplice basta mettere in ammollo le noci in acqua per tutta la notte, al mattino vanno sciacquate e frullate insieme a 2 cucchiai della stessa acqua. Poi filtrare il tutto con un colino a maglia fitta.

La bevanda si conserva in frigorifero in bottiglia di vetro per 3 o 4 giorni. Agitare prima di consumare.

Controindicazioni

Essendo un alimento molto calorico vanno consumate con attenzione soprattutto dai soggetti in sovrappeso e obesi. Sono inoltre ricche di nichel, per cui vanno evitate dai soggetti allergici o intolleranti a tale elemento. Controindicato poi il consumo in caso di allergia ai frutti secchi e in chi soffre di calcoli ai reni in quanto contengono una quantità elevata di ossalati.

Curiosità

Lo sapete che la pellicina alle noci non va tolta, soprattutto in quelle fresche in quanto anche se dal sapore un po’ amaro è ricca di antiossidanti?

Un’altra curiosità è che uno studio pubblicato sulla rivista “JAMA pediatrics” afferma che per cercare di evitare intolleranza alle noci è sufficiente che in gravidanza le mamme consumino noci almeno per 5 volte al mese per tutta la durata della gestazione. Nella cosmetica invece il decotto di foglie di noce viene utilizzato per scurire e allo stesso tempo per fortificare i capelli, ma non solo viene ricavato dalle noci anche il mallo di noce utilizzato come ingrediente cosmetico naturale che ridotto in polvere permette di ottenere un colorante naturale sempre per i capelli, simile all’utilizzo dell’hennè.

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

You may also like

Svezzamento tradizionale e autosvezzamento: le differenze

L’arrivo di un neonato pone i genitori davanti