Alimentazione vegetariana per prevenire le malattie

Alimentazione vegetariana per prevenire le malattie

In Italia il 6% della popolazione è vegetariano, una tendenza in costante aumento registrata dal Rapporto Italia Eurispes  2018.

Quando si parla di alimentazione vegetariana si includono due tipologie di regimi alimentari, quello latto-ovo-vegetariano che bandisce la carne e il pesce ma consente il consumo di derivati quali uova, latte, formaggi. E quello vegano che prevede unicamente l’assunzione di cibi di origine vegetale.

Molte persone scelgono la dieta vegetariana riconoscendola più sana e in grado di apportare benefici alla propria salute, a eccezione di regimi troppo restrittivi, si può affermare che un’alimentazione ricca di alimenti vegetali (cotti e crudi), frutta, legumi, cereali, semi e frutta secca offre un buon aiuto nella prevenzione di alcune malattie.

Colesterolo

Le diete vegetariane e in particolar modo quelle vegane sono povere di grassi saturi e ricche di fibre, riducono quindi i livelli ematici di colesterolo totale, LDL, e i trigliceridi. In particolare alleati fondamentali per contrastare questa patologia sono noci, mandorle e nocciole ricche di acidi grassi monoinsaturi.

Obesità

Un’alimentazione vegetariana garantisce un maggiore controllo del peso e riduce il rischio di obesità e sovrappeso. Essa infatti ha una bassa densità energetica ed è ricca di carboidrati complessi, acqua e fibre che favoriscono il senso di sazietà.

Malattie cardiache

Uno studio che ha coinvolto ben 44.500 persone ha evidenziato come i vegetariani hanno il 32% in meno di probabilità di morire o essere ricoverati a seguito di un attacco cardiaco o di una malattia cardiovascolare. Tale dato è strettamente collegato alla riduzione dei livelli di colesterolo, peso corporeo e pressione arteriosa.

Diabete

Chi soffre di diabete di tipo2 seguendo un regime alimentare vegetariano può ottenere vantaggi nella gestione della malattia. Secondo uno studio americano “la dieta vegetariana è una scelta sana che può aiutare a prevenire e gestire il diabete, grazie al maggior contenuto di fibre e al minor contenuto di grassi saturi e colesterolo rispetto ad una dieta tradizionale americana”.
Un’alimentazione basata principalmente su alimenti vegetali migliora la sensibilità dell’organismo all’insulina riducendone la resistenza.

Tumore del colon e del retto

Uno studio americano ha evidenziato una minor frequenza di tumori del colon e del retto in persone che seguono un’alimentazione vegetariana. L’assunzione di vegetali e frutta inoltre è in grado di proteggere contro certi tumori quali quelli del cavo orale, dell’esofago, della laringe, del polmone, dello stomaco e della prostata.

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

You may also like

Finger lime: il frutto australiano chiamato anche “caviale” vegetale

Il finger lime è un frutto ancora poco